Tessuti colorati, stoffe morbide e capi stilosi sono i protagonisti del nuovo progetto del Centro di Esperienza del Parco del Beigua sul tema dell’economia circolare, in collaborazione con Legambiente Polis e il Comune di Arenzano.Apriamo i nostri armadi e rimettiamo in circolo abiti che non usiamo più, dando loro una seconda vita. Come? Con uno swap party!Il 20 gennaio ad Arenzano organizzeremo un pomeriggio di shopping diverso, sostenibile ed ecologico. Quel vestito che avete comprato in un momento di impulso ma poi non avete mai messo, quel golf di un colore che vi faceva impazzire e che oggi detestate, quella camicetta che non è più il vostro genere o quella borsa troppo grande o troppo piccola… portateli allo swap party e scambiateli con altri capi e accessori.Come funziona? Semplice: a partire dalle ore 13 allo IAT di Arenzano in Lungomare Stati Uniti 1 potrete consegnare abiti, borse e accessori in buone condizioni, ma che non usate più, fino ad un massimo di 10 pezzi. Per ciascun capo consegnato, avrete diritto a sceglierne un altro durante lo swap party. Possono essere capi uomo-donna- bambino; non si accettano intimo, costumi, scarpe. I capi consegnati che rimarranno a fine giornata saranno destinati ad iniziative benefiche.Alle ore 15 prenderà il via la festa dello scambio: potrete curiosare tra colori, tagli e taglie e togliervi qualche sfizio scegliendo tra capi e accessori in esposizione.Sarà l’occasione per affrontare il tema della moda sostenibile, del riutilizzo e del riciclo di tessuti e materiali che possono avere una seconda vita. E alla moda abbineremo anche una piacevole degustazione di prodotti Gustosi per Natura.L’iniziativa fa parte di un progetto di educazione ambientale più articolato, finanziato dalla Regione Liguria, che tocca diversi temi legati alla prevenzione dell’inquinamento e alla riduzione della produzione di rifiuti, anche quelli derivanti dal settore tessile, con alti appuntamenti in programma nei prossimi mesi.