Museo Civico Archeologico “Girolamo Rossi”

Istituito nel 1938, è stato intitolato a Girolamo Rossi, lo scopritore della città romana di Albintimilium e dal 1989 è ubicato al piano rialzato della Fortezza dell’Annunziata, un edificio a difesa della zona edificato tra il 1831 e il 1836 dai Savoia sul luogo dove dal XVI secolo sorgeva l’omonimo convento dei Padri Minori Osservanti. Dalla piazza d’armi all’interno della Fortezza è possibile vedere uno straordinario panorama  comprende, a ovest, la piana di Latte, i giardini botanici Hanbury e le grotte dei Balzi Rossi, fino ad arrivare a Cap Esterel in Francia mentre dalla parte italiana è possibile vedere la città moderna di Ventimiglia.

Il museo si sviluppa in sette sale, su oltre 1200 metri quadrati, in cui sono esposti oltre 700 reperti archeologici provenienti, principalmente, dagli scavi dell’antica Albintimilium in particolare dalla necropoli occidentale e dal teatro, ma anche provenienti dal mercato antiquariale. Nella varie sale del Museo sono esposti l’insieme delle iscrizioni romane di Albintimilium, che costituiscono uno dei lapidari più grandi di tutta la Liguria; poi c’è  la raccolta di busti, teste e rilievi, appartenenti alla collezione di Thomas Hanbury, un vasto campionario delle suppellettili ceramiche in uso tra I e II secolo d.C. nella città romana, , una raccolta di vetri, tra cui spicca, volutamente isolata, una coppa intagliata con figura di ictiocentauro, mostro metà uomo e metà pesce, del III secolo d.C. oltre a numerosi altri reperti di importanza storico-archeologica.

Foto principale della Fortezza dell’Annunziata di  Michel Roland-Guill from Contes, France – DSC02708, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3570339

Orari di apertura

Aperto ora
Chiuso
Aperto
Aperto
Aperto
Aperto
Aperto
Aperto
Febbraio 28, 2024 12:56 am