L’atmosfera che si respira in questo luogo è qualcosa di particolare, un misto tra l’esotico, il divertimento e il mistero. Forse perché tutto sembra stato con-cepito non solo come un enorme circo, con sculture, affreschi e tanti partico-lari che richiamano l’arte e la cultura circense ma come qualcosa di veramen-te originale. Quando si entra dal grande cancello e si intravede il tempietto al centro del laghetto si percepisce subito un’atmosfera particolare, resa ancora più miste-riosa dalle sculture che ornano le scalinate, dalla bizzarria dei saloni esterni, delle colonne bombate e di mille altri particolari che solo una persona così meticolosa ed eccentrica come Adrien Wettach avrebbe potuto creare.

Nel 2013 all’interno della villa è stato deciso di allestire il Museo del clown. La struttura è basata sulle nuove tecnologie: un percorso innovativo in 15 di-verse sale che consente al visitatore di immergersi nel mondo del circo e, in particolare, nella conoscenza dei clown: i filmati di Grock e dei suoi spettaco-li si vedono nella sala principale ma anche in altre parti della struttura. Ap-pena entrati troviamo una carrellata di immagini dell’artista in quella che può essere considerata la sala reception. Il museo è una sorta di mix tra celebrazione e ricordi della professione del Clown e attività legate al mondo del circo. Un viaggio nella creatività attra-verso l’espressione, la battuta insolente, il riferimento elegante alla musica e tutti gli altri strumenti utilizzati in questa non facile professione. La visita ini-zia dal giardino per poi proseguire nella villa, all’interno della quale è stato allestito il museo del clown. Accanto alle foto e agli attrezzi da lavoro del clown come le grosse scarpe e il violino ci sono strumenti interattivi dove i bambini (ma anche gli adulti) possono provare a cimentarsi per familiarizzare con l’attività circense. Per effettuare una visita completa del giardino, della villa e del museo e apprezzarne pienamente tutti i particolari sono necessari almeno un paio d’ore, ma ne vale veramente la pena. Il libretto illustrativo del museo del Clown è disponibile al link (http://www.museodelclown.it/downloads/libretto-it.pdf ). Per visitare Villa Grock in via Fanny Roncati Carli non è necessaria la prenotazione. I biglietti si possono acquistare in loco. Vista la penuria di parcheggi vicino alla villa (soltanto una decina in strade molto strette) suggeriamo di utilizzare la navetta gratuita che parte da Piazza Dante davanti all’ex municipio di Oneglia. Il minibus è presente durante i giorni di apertura. La prima corsa è prevista 15 minuti prima dell’ingresso dopodiché ci sarà un passaggio ogni mezz’ora; ultima corsa 30 minuti prima della chiusura.

Via Fanny Roncati Carli, 18100 Imperia IM

Orari di apertura

Aperto ora
Aperto
Chiuso
Aperto
Chiuso
Aperto
Aperto
Aperto
Aprile 22, 2024 9:29 pm