Grande attesa per gli appassionati della Vela d’Altura per l’arrivo nella Baia del Sole della Regata della Gallinara-Trofeo della Cappelletta. Il percorso è di 86 miglia marine e disegnato da Genova ad Alassio (43mm) e ritorno (43mm)

Ad organizzare la manifestazione sono il CNAM Alassio, lo Yacht Club Italiano e la FIV in collaborazione con Marina di Alassio e con il patrocinio di Regione LiguriaComune di GenovaComune di Alassio ed il sostegno di Banca Passadore, SIAD, Rolex, Gruppo Boero e B&G. Al via ben 27 imbarcazioni. 

Il programma prevede oggi dalle ore 14 alle ore 18 la registrazione dei concorrentidomani (con il via alle ore 8) la Regata Genova – Alassio e domenica (il via sempre alle ore 8) per la Regata Alassio- Genova. Saranno premiati i primi tre classificati della classifica finale di ogni Raggruppamento (ORC, IRC e Libera) mentre Il Trofeo della Cappelletta sarà assegnato all’imbarcazione che avrà impiegato il minor tempo reale nella somma delle due regate. 

La premiazione si terrà domenica 19 maggio a Genova presso la Sede dello Yacht Club Italiano.  

Lo scorso anno ad imporsi fu l’imbarcazione “Linus” di Roberto Gallotti. Il Grand Soleil Yachts 48 del Circolo Nautico Rapallo anche quest’anno è presente e cercherà di bissare il successo del 2023. Nella scorsa edizione Linus è stata l’imbarcazione che ha impiegato minor tempo nel compiere le due spettacolari e combattute tappe della Regata della Gallinara sul percorso in due giornate da Genova ad Alassio e ritorno. “Linus” ha completato le due giornate di gara in 10 ore 4 minuti e 51 secondi. Nelle varie classi in cui era suddivisa la flotta invece la Regata della Gallinara era stata vinta dallo stesso “Linus” (nella Libera Maxi), da “Alebi” (Massimo Arrighi, in ORC1), da “Scricca” (Mario Rosso, in ORC2), da “Chaplinetta” (Alessandro Novi in IRC2) e da “Alizee Marine III” (Raffaello Corradi, Libera Mini).