Nuovo appuntamento con “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Il prossimo 28 marzo è in programma un’escursione al santuario di Nostra Signora della Guardia di Genova, così chiamato perché il monte Figogna sul quale sorge era nell’antichità un punto strategico per l’osservazione di eserciti e navi nemiche.  

I partecipanti si troveranno alle 8 in piazza Valerga a Loano. Da qui si dirigeranno in bus verso Genova con passaggi a Finale Porta Testa alle 8.15 e all’autogrill di Savona 8.30. Arrivo previsto a Campo Morone, località di inizio camminata, verso le 9.30 circa.

Da Campo Morone si percorre uno stradello asfaltato e poco frequentato che, in circa 2 chilometri, raggiunge la località Gaiazza. Poco dopo un arco metallico indica l’inizio del Percorso Verde, che ricalcando il tracciato dell’antica guidovia (talora sono ancora visibili i binari) raggiunge il santuario (a 804 metri) con un sentiero in costante e leggera salita, quasi tutto all’ombra del bosco. La guidovia, lunga una decina di chilometri, era un tempo percorsa da motrici tranviarie che in 38 anni hanno portato circa 4 milioni di pellegrini al Santuario. Dismessa nel 1967  in seguito alla costruzione della strada carrozzabile, è stata riqualificata poi negli anni 2000 come percorso verde (analogo destino subirà la tranvia del Santuario di Oropa). La camminata termina nello scenografico e panoramico piazzale dominato dalla maestosa facciata della Madonna della Guardia, affiancata da altri edifici. Il santuario, inizialmente una chiesetta costruita a fine ‘400 in seguito all’apparizione della Vergine ad un pastore della zona, si è via via ampliato nei corso dei secoli, fino ad assumere le attuali imponenti dimensioni e diventare il più importante santuario mariano della Liguria e uno dei più importanti d’Italia. Sulle panchine del vasto piazzale, fornito di bar e locali al coperto, verrà consumato il pranzo. Il ritorno avverrà in bus. 

La gita avrà una durata di tre ore e mezzo e seguirà un itinerario di sola andata, con difficoltà T/E ed un dislivello di 500 metri circa. I capigita sono: Mino Bertone, Gianni Simonato, Mario Chiappero.

Le escursioni sono gratuite e praticabili da quanti abbiano un discreto allenamento alle camminate in montagna. Per la partecipazione alla gita, i non soci Cai devono sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Flavia Robaldo al numero 335.84.84.568 o, se assente, a Elena Ghiglione al numero 333.93.84.941 entro le 12 del giorno precedente la gita. Senza assicurazione non si potrà partecipare. I partecipanti dovranno avere calzature adatte ed un abbigliamento idoneo all’ambiente montano. I capigita non ammetteranno chi non ha i dovuti requisiti. Pranzo al sacco a carico di ogni partecipante. Per info sulle escursioni di “Loano non solo mare” è possibile contattare Beppe Peretti al numero 329.4288096.

L’obiettivo di “Loano non solo mare” è promuovere la pratica escursionistica come occasione di socializzazione, benessere personale, conoscenza e valorizzazione del territorio.