E’ stata presentata nella sede dell’Antica Azienda Raineri di Chiusanico la sessantunesima edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo. 

A far gli onori di casa Pier Luigi Rinaldi. Sono intervenuti Claudio Scajola, Sindaco di Imperia e Presidente della Provincia di Imperia, Natalina Cha, Sindaco di Cervo, Walter Norzi, Consigliere delegato alla Cultura del Comune di Cervo, Michel Balatti, Direttore Tecnico del Festival  Internazionale di Musica da Camera di Cervo. Erano presenti il Dott. Alberto Alberti di Latte Alberti, Marco Benedetti, amministratore unico D.M.O. Turismo Riviera dei Fiori, Giuseppe Raimondo, vicepresidente dell’Associazione San Giorgio Musica, Paolo Maluberti per il gruppo consiliare Uniti per Cervo, Elena Norzi e Aliperta. 

“Stiamo mettendo le premesse per qualificare ancora di più il territorio e l’offerta ed è certo che esperienze come il Festival aiutano il territorio ad attirare un turismo di qualità” – il sindaco d’Imperia Claudio Scajola e presidente della Provincia ha fatto gli auguri al Festival e si augura grandi successi. Ha anche ipotizzato il ritorno alla partecipazione di una parte degli utili del Casinò da destinare ai comuni del territorio: “Dobbiamo puntare alto. Il territorio della provincia è limitato, ma fortemente dotato di tante ricchezze. Il nostro compito è qualificare”.

“Un grande programma anche quest’anno per un Festival inclusivo che coinvolge tanti gruppi, discipline arrivando alla partecipazione attiva delle scuole – ha detto Lina Cha Sindaco di Cervo – grazie al lavoro intenso dello staff dell’amministrazione abbiamo intercettato molte risorse pubbliche ed il bilancio economico supera le più rosee aspettative. Anche la collaborazione con i privati è fondamentale. Oggi siamo anche a ringraziare la famiglia Rinaldi che sostiene con impegno il nostro Festival”. 

La storia dell’Antica Azienda Raineri inizia  nel 1910 ad Imperia,  dal sogno di Leonardo Raineri: aprire una  piccola bottega per  valorizzare il grande  patrimonio della  terra ligure: le olive.

Legame con la tradizione, valorizzazione del territorio e amore per  la cultura in ogni sua forma ed espressione: è su questi valori che si fonda con passione, da  oltre 100 anni, la produzione dell’Azienda Raineri.

Walter Norzi e Michel Balatti, che sono stati ringraziati pubblicamente dal Sindaco per il loro impegno e professionalità, hanno delineato un Festival intenso e che tocca molti aspetti della musica. Dal 12 luglio al 5 settembre Cervo accoglierà la 61esima edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera che, in linea con il suo percorso di crescita e maturazione, vedrà per questo 2024 un calendario trasversale e aperto a diversi generi musicali e discipline artistiche.

 Oltre al repertorio cameristico di altissimo livello ci saranno appuntamenti dedicati al jazz, al teatro, ai più piccoli, e alla musica d’autore grazie a una serie di importanti collaborazioni consolidate nel tempo con enti internazionali e realtà culturali di rilievo sul territorio. Importante sarà, ancora una volta, lo spazio riservato ai giovani talenti musicali, caratteristica che da sempre connota il Festival di Cervo, grazie alle partnership con alcuni dei più importanti concorsi europei. Ventuno spettacoli in cinque diverse location di altissimo pregio artistico e paesaggistico rendono ricco il calendario del Festival 2024.

Il Festival internazionale di Musica da Camera  unisce un’offerta culturale di grande valore alle bellezze paesaggistiche del Borgo con 21 spettacoli su 5 location, dai diversi suggestivi scorci di Cervo all’ex chiesa Fortezza di San Pietro a Lingueglietta. Come da ormai affermata tradizione ci sarà spazio anche per giovani talenti e per i progetti portati avanti dagli studenti. Non indifferente quest’anno lo sforzo di offrire un calendario innovativo che spazia su diversi generi musicali dal repertorio cameristico al jazz alla musica d’autore sino al teatro collegandoli a realtà storiche suggestive, svelate anche dai volontari del FAI con un impegno di divulgazione culturale encomiabile.

Il cartellone si apre il 12 luglio in piazza dei Corallini con Pensieri e Parole, evento realizzato in collaborazione con Club Tenco, un omaggio in jazz all’universo poetico di Lucio Battisti, che coinvolge, tra gli altri, Peppe Servillo, Fabrizio Bosso e Rita Marcotulli.

Il 16 luglio Cervo ospiterà la prima delle residenze artistiche del Festival, che ospiterà presso l’Oratorio di Santa Caterina il recital del Dynamis Piano Quartet, giovane formazione cameristica romana che coinvolge artisti dell’Accademia di Santa Cecilia.

Il 19 luglio Cervo ospiterà presso Piazza dei Corallini il duo composto da Enrico Dindo (tra i principali violoncellisti nel panorama nazionale e internazionale) e Monica Cattarossi.

Si prosegue il 23 luglio con la suggestiva commistione di organo e contemporaneità per Interstellar, una produzione originale e multidisciplinare che combina repertorio organistico e vocale antico e contemporaneo da J.S. Bach a H. Zimmer. Il concerto è realizzato con la partnership di Rapallo Musica ETS – Armonie sacre percorrendo le terre di Liguria e con Lions Club Imperia Host.

Saranno invece i talenti giovanili il tema portante dei successivi due spettacoli, con il recital del pianista ceco Marek Kozák (3° Premio Concours Géza Anda Zurigo) e con il recital di Simon Zhu, recente vincitore del Primo Premio al Concorso Violinistico Internazionale “Premio Paganini” di Genova.

La programmazione proseguirà poi il 28 luglio presso l’Area naturalistica Parco del Ciapà con Travessu, il concerto di presentazione dell’ultimo progetto discografico dell’organettista e compositore sardo Pierpaolo Vacca, recentemente prodotto dalla Tuk Music di Paolo Fresu. Uno spettacolo innovativo, basato sull’incontro di linguaggi e universi musicali apparentemente lontani tra loro come la musica tradizionale e l’elettronica.

La programmazione prosegue il 30 luglio con il jazz del pianista Amaro Freitas, giovane artista brasiliano che si sta imponendo all’attenzione del pubblico internazionale con un sound che è un’esplorazione stravolgente della tradizione ritmica e musicale brasiliana proiettata verso orizzonti di elettrizzanti sperimentazioni jazz.

Si prosegue il 2 agosto con Canto per Europa, spettacolo teatrale e musicale di e con Paolo Rumiz, realizzato in collaborazione con Borgate dal Vivo.

La programmazione presegue il 4 agosto con un appuntamento per bambini nel Parco del Ciapà con Ogni cosa a suo tempo,spettacolo di musica, teatro e comicità con Marco Amistadi e Federico Bagnasco.

La musica da camera torna poi il 6 agosto con il recital del violoncellista Stanislas Kim (Primo Premio International Klaipeda David Geringas Cello Competition 2023) e della pianista Marie Rosa Günter, realizzato in collaborazione con FestivAlContrario, e con i due concerti del secondo progetto artistico in residenza, il Caerus Ensemble, che si esibirà con due diversi programmi da concerto il 8 agosto a Lingueglietta e il 9 agosto a Cervo presso l’Oratorio di Santa Caterina. 

Valore aggiunto al cartellone e alle ambientazioni naturali sarà conferito da alcuni spettacoli allestiti in situazioni suggestive in grado di regalare al pubblico esperienze uniche. Se il concerto nella chiesa dei Corallini del 23 luglio vedrà l’edificio valorizzato con un disegno luci immersivo e site-specific appositamente studiato per dare risalto alle architetture e agli artisti, il concerto del 11 agosto porterà il pubblico a fruire gli spazi dell’Oratorio di Santa Caterina in una atmosfera completamente diversa. La Monellacon la partecipazione di Margherita Pupulin e de Il Violino Fantastico, verrà realizzato nella forma di Candle light concert. L’evento è realizzato in coproduzione con la Fondazione Pietà de’ Turchini di Napoli, uno dei più importanti enti culturali attivi in campo nazionale nell’ambito di ricerca e produzione di musica antica.

Il jazz tornerà sul palcoscenico dei Corallini il 16 agosto con il vocalist jazz GeGè Telesforo e Big Mama Legacy.

Il 20 e 22 agosto il programma prevede i due recital con programmi diversi del Trio Orelon, recenti vincitori del Primo Premio sez. Trio con pianoforte all’ARD International Music Competition di Monaco di Baviera.

Il 23 agosto la programmazione prosegue con il recital de I Violoncelli del Mozarteum, giovane formazione cameristica diretta dal violoncellista Giovanni Gnocchi (docente presso il Mozarteum) e composta da 8 giovani ma già affermati violoncellisti, studenti della prestigiosa università di Salisburgo. L’evento è realizzato in collaborazione con Levanto Music Festival Massimo Amfiteatrof.

Il 28 agosto il palcoscenico dei Corallini ospiterà Alexander Gadjiev, pianista italiano affermato e riconosciuto dal pubblico e dalla critica internazionale per il 2° Premio ex aequo al Concorso Chopin di Varsavia ed. 2021.

Il programma si chiuderà con i due concerti dell’ultima residenza artistica in programma, che coinvolge i Docenti dell’Accademia Internazionale Estiva di Cervo, il 31 agosto in Piazza dei Corallini e il 5 settembre presso l’Oratorio di Santa Caterina.

Intorno al Festival: Cervo e il suo territorio

Parte integrante del calendario di Lento – Cervo borgo di cultura sostenibile, gli eventi collaterali del Festival Internazionale di Musica da Camera coinvolgeranno visitatori, pubblico, associazioni e scuole con la finalità di promuovere il territorio anche attraverso la cultura, integrando alle serate di musica l’offerta del sistema turistico cervese.

Tra le partnership del Festival tornerà quella con il FAI Liguria: in occasione dei concerti del 30 luglio e del 23 agosto il Comune di Cervo, in collaborazione con FAI, organizzerà due visite didattiche gratuite al borgo, aperte a tutti.

Un’altra attività satellite che tornerà anche per il 2023 sarà Storytelling da camera, il progetto che coinvolgerà il Liceo Vieusseux di Imperia e che offrirà l’opportunità ai ragazzi di raccontare attraverso video e interviste un evento culturale internazionale con una prospettiva inedita e informale. Non mancheranno, tra le attività parallele del Festival, altri momenti didattici come le guide all’ascolto realizzate dagli allievi della San Giorgio Musica APS.

Biglietteria e informazioni

Il calendario completo delle attività di Lento è disponibile sul sito www.cervofestival.com

Sul medesimo sito è possibile  acquistare i biglietti per i concerti e gli appuntamenti del Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo.

Sostenitori

Il Festival Internazionale di Musica da Camera è realizzato da Comune di Cervo con il contributo di Ministero della Cultura e il patrocinio di Regione Liguria e Camera di Commercio Riviere di Liguria. Main corporate sponsor Raineri Spa, sponsor Alberti Spa, Il Giardino dell’edilizia. 

Media Partner

La 61° edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera di Cervo gode del patrocinio di Rai Liguria e della media partnership di Rai Radio Tre.