Nuovo appuntamento con “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Il prossimo 27 giugno è in programma un’escursione sul Monte Argentea, lungo una panoramica e facile cresta montuosa parallela alla costa fra Varazze ed Arenzano: una classica escursione che con tranquilli saliscendi percorre uno dei tratti più spettacolari dell’Alta Via dei Monti Liguri.

I partecipanti si troveranno alle 8.30 in piazza Valerga a Loano. Da Loano, in auto imboccheranno l’autostrada verso Genova. Usciti al casello di Celle, si scende sull’Aurelia, dove si prende a sinistra e si raggiunge Varazze. Alla prima grande rotonda all’inizio della città si svolta a sinistra e ci si immette sulla provinciale per Sassello che costeggia il torrente Teiro. Si prosegue sempre restando nella valle del Teiro, finché si arriva ad Alpicella. Qui si imbocca la strada in direzione del Monte Beigua che con numerosi tornanti sale fra fitti boschi e porta al pianoro di Prariondo dove, nell’area di fianco al rifugio, si parcheggia.

Da Prariondo l’escursione inizia imboccando una carrareccia pianeggiante che attraversa un vasto altopiano, aggira la Cima Frattin ed il Bric Resonau (ampie vedute sulla costa e sul mare) e si trasforma poi in un sentiero che con facili ed erbosi saliscendi perviene al Riparo Cima del Pozzo, una piccola costruzione addossata ad un masso ed aperta a tutti. Di qui l’itinerario, che si sviluppa su colli prativi e panoramici di facile percorrenza, raggiunge alfine la cima di Pian di Lerca, una cupola tondeggiante coperta da erba e radi pini sulla quale sorge il rifugio dell’Argentea, una robusta struttura gestita dal Cai di Arenzano, che offre una magnifica vista sul mare tra Genova e Savona. Nell’area adiacente al rifugio, attrezzata con alcuni tavole e panche, si potrà fare sosta per il pranzo. Per i più esperti: dal rifugio Argentea è possibile salire sulla omonima vicina cima, un castello di rocce raggiungibile con un breve itinerario andata e ritorno ma assolutamente non adatto a tutti, dal momento che presenta alcuni tratti esposti, ripidi e rocciosi. Il ritorno avverrà ripercorrendo lo stesso itinerario dell’andata.

La gita avrà una durata di quattro ore e mezza e seguirà un itinerario di andata e ritorno, con difficoltà T/E (ed EE per la vetta) ed un dislivello di 400 metri circa. I capigita sono: Paolo Viglietti, Gianni Simonato, Renato Garolla, Beppe Peretti.

Le escursioni sono gratuite e praticabili da quanti abbiano un discreto allenamento alle camminate in montagna. Per la partecipazione alla gita, i non soci Cai devono sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Flavia Robaldo al numero 335.84.84.568 o, se assente, a Elena Ghiglione al numero 333.93.84.941 entro le 12 del giorno precedente la gita. Senza assicurazione non si potrà partecipare. I partecipanti dovranno avere calzature adatte ed un abbigliamento idoneo all’ambiente montano. I capigita non ammetteranno chi non ha i dovuti requisiti. Pranzo al sacco a carico di ogni partecipante. Per info sulle escursioni di “Loano non solo mare” è possibile contattare Beppe Peretti al numero 329.4288096.

L’obiettivo di “Loano non solo mare” è promuovere la pratica escursionistica come occasione di socializzazione, benessere personale, conoscenza e valorizzazione del territorio.